maggio 5, 2021 0

DESKMAG_ Le previsioni 2021 per il settore coworking

Il futuro non è mai certo e quando si fanno delle previsioni, bisognerebbe valutare anche tutte le possibili variabili.

Quindi nell’era post-Covid, che ne sarà del settore coworking? 

DESKMAG ha condotto un sondaggio, chiedendo agli spazi di coworking europei che cosa si aspettano per il 2021, con e senza restrizioni per la prevenzione e contrasto della diffusione del virus.

Cosa cambierebbe rispetto ai tempi pre-Covid, se nel secondo trimestre del 2021 tutto tornasse “normale”?

Ecco cosa è emerso dal Coworking Survey Europe!

➡️GLI SPAZI DI COWORKING AUMENTERANNO

Considerato il trend di crescita del numero di spazi di coworking negli ultimi anni e l’elevato numero di realtà operativa, lo scenario è ottimistico!
La stragrande maggioranza degli spazi di coworking prevede che ci sarà un numero maggiore di… spazi di coworking!
Tendenza che diventerà sempre più evidente soprattutto al di fuori delle grandi città.

➡️PIU’ NOMADI DIGITALE E MENO VIAGGI DI LAVORO

La pandemia ha veramente ridotto all’osso i viaggi nel 2020. Ci si chiede allora se, quando tutto sarà finito, il viaggio di lavoro sarà ancora una necessità.
Ormai tutto si svolge online e per incontrare un cliente, un fornitore o scambiarsi opinioni tra colleghi è sufficiente una connessione Wi-Fi. Ecco perché la maggioranza degli spazi di coworking interessati ha risposto che, a loro parere, i viaggi di lavoro saranno sicuramente molti meno rispetto all’era pre-Covid, ma, come già evidente, il numero di nomadi digitali aumenterà. I viaggi avventura e l’esperienza di scoprire le abitudini di luoghi lontani, non può essere davvero riprodotta online.

➡️DAL 2020 L’ANNO DEL “LAVORO A CASA” AL 2021, L’ANNO DEL LAVORO “VICINO A CASA”

Se il 2020 è stato l’anno del “Lavoro a casa” in tuta e pigiama, il 2021 sta segnando una svolta: lavorare vicino a casa!
La comodità e flessibilità dell’Home Working, ha creato nuove abitudini lavorative che difficilmente si avrà voglia di abbandonare.
§Ecco perché la soluzione migliore per un più strutturata Work Life Balance viene inquadrata nel concetto di NEAR WORKING.
E quale luogo più adatto di uno spazio di coworking? Secondo i risultati dei sondaggi, la maggioranza considera il coworking il luogo ideale per lavorare “vicino a casa”, circondati da un’atmosfera lavorativa socievole e produttiva, dopo mesi di costretto isolamento.

www.deskmag.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Copyrights © FirstFloor srl - P.IVA 09307480963 - Privacy Policy
Powered by Piacca.com
X