Travel working
August 27, 2019 0

Travel Working: il lavoro in viaggio!

L’estate sta giungendo al termine e le giornate in relax con amici e famiglia sono quasi un ricordo. Se è vero che la maggior parte di voi non si sente ancora pronto a ritornare alla frenesia di una tipica giornata lavorativa, come vi sentireste se vi dicessimo che potreste viaggiare per tutto il mondo senza rinunciare al vostro lavoro?

Stiamo parlando del fenomeno del travel working, ormai diventato un trend nelle scelte di vita di molti freelance.

Come funziona il travel working?

I travel workers o gapper sono coloro che viaggiano e lavorano allo stesso tempo, abbandonando la monotonia lavorativa senza ostacolare, ed anzi, incentivando la loro produttività.

Sembra incredibile? Questa è nuova modalità di lavoro itinerante che consente di ampliare i propri orizzonti, imparando ed andando oltre il tipico piccolo ufficio di città. È sorprendente sapere che anche persone di alto profilo come Sir Mervyn King, governatore della Banca d’Inghilterra, e Peter Voser, ex capo della Royal Dutch Shell, fanno parte della community dei gapper.

Coloro che decidono di sperimentare il travel working non si riconoscono in alcuna sede lavorativa stabile, ma percorrono in lungo e in largo luoghi sempre diversi in giro per il mondo, appoggiandosi alle infrastrutture locali. Quest’esperienza include e garantisce notevoli vantaggi come connessione Internet h24 ed un’ottima opportunità di costruire un proprio networking. Durante questi viaggi si possono incontrare web e graphic designer, sviluppatori web, giornalisti, avvocati, commercialisti e molte altre persone e professionisti con una sola cosa in comune: viversi una pausa libera dalla monotonia

Quali sono i pro di un lavoro in viaggio?

  • Potresti costruire una rete più forte. Seduti in ufficio, è possibile connettersi ad altri solo tramite alcuni forum professionali online come LinkedIn. Viaggiare lavorando, invece, potrebbe aiutarti a fare del networking tramite un approccio diretto.
  • Il viaggio potrebbe aiutarti a farti sentire più ispirato e quindi ad aumentare la tua produttività. Grazie al travel working ogni giorno potresti vivere nuove avventure ed avere più possibilità di incontrare nuove persone. 
  • Puoi risparmiare molto: questo è uno dei maggiori vantaggi del lavoro in viaggio. Non importa dove tu vada, il costo è coperto ed avrai sempre una scrivania su cui lavorare.
  • Potrebbe essere l’occasione per conoscere ed imparare in più luoghi e in poco tempo: vai dove vuoi, parla con chiunque ed potresti ottenere illimitate opportunità di apprendimento.

Quali i contro?

  • Potresti avere una privacy limitata: la privacy è qualcosa che molto probabilmente potrebbe mancarti quando scegli il lavoro in viaggio. 
  • Potresti sentire la nostalgia dei vecchi colleghi e persino di casa
  • Potresti distrarti molto facilmente: il lavoro in viaggio è un’avventura che ti permette di scoprire cose, luoghi e persone nuove. Sii determinato ed assicurati di ritagliarti sufficiente tempo da dedicare senza distrazioni al tuo lavoro ogni giorno.

Grazie a coworking.mag!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Copyrights © FirstFloor srl - P.IVA 09307480963 - Privacy Policy
X